E da oggi, basta scuola! La nostra esperienza di HomeSchooling!

E da oggi, basta scuola! La nostra esperienza di HomeSchooling!

Qualche settimana fa sui nostri social vi avevo anticipato che qualcosa stava mutando ed in effetti c’è stata una grande novità: da alcuni mesi, abbiamo iniziato la (stravolgente) esperienza dell’HomeSchooling con Thomas!

Come ho fatto finora con tutte le cose che mi hanno riguardato, vi renderò partecipi di questa esperienza. Nella sezione Casa e Famiglia del blog troverete tutti i post che riguarderanno questa tematica e molte altre “affini ad essa” e non prettamente legate al mondo della cosmesi. Ovviamente i post di cosmesi BIO resteranno il tema principale del blog, ma troverete anche post dedicati alla mia vita e dunque a questa scelta. Cresceremo insieme come abbiamo sempre fatto in questi 9 anni di blog (eh si, quante cose sono cambiate nel frattempo!!) e vi aggiornerò passo passo sulle nostre “scoperte”!

 

 

HomeSchooling: perché?

L’HomeSchooling è parte della nostra quotidianità da due mesi. Era nei nostri pensieri già da un po’, ma è diventato realtà proprio due mesi fa.

Thomas ha quasi 5 anni e frequenta ancora la scuola dell’infanzia, ma la nostra decisione è quella di proseguire anche con i cicli educativi successivi. D’altronde in Italia (anche se pochi lo sanno) l’HomeSchooling è assolutamente legale. La stessa Costituzione prevede che sia della Famiglia il compito d’istruire il bambino: la scelta della di mandare i propri figli a scuola, è appunto solo una scelta.

Sono sempre stata un po’ anticonformista (se volete mettere un’etichetta) ed è anche questo che mi ha portata ad aprire Biomakeup.it e farlo diventare quel che è oggi.

Non si può proprio dire che la scuola di oggi sia una bella scuola. E Thomas è un bambino super curioso e pieno di iniziative e voglia d’imparare. Non mi era semplice inquadrarlo dietro ad un banco per 5 ore. L’avrei “spento” e non è mai stata la mia iniziativa. Inoltre, essendo sia lui sia il fratellino portatori di una malattia rara che abbassa fortemente le difese immunitarie (FPIES) nei pochi mesi di frequenza d’asilo, i bambini erano ammalati una volta alla settimana (e non scherzo). Non potevamo continuare così: l’HomeSchooling è stata la nostra salvezza!

Cosa significa fare HomeSchooling?

HomeSchooling è una parola che trae quasi in inganno. Si pensa subito all’educazione domestica, con un’accezione rigida e quasi negativa. In realtà HomeSchooling è molto diverso da quello che si immagina.

E’ educazione viva, nel mondo!

Si fa molto più fuori di casa, che in casa!!

E ci sono moltissimi altri bambini che seguono la nostra stessa tendenza educativa nelle nostre zone. Per cui, abbiamo stretto rapidamente amicizia e Thomas si trova benissimo a visitare musei, stagni, mostre, parchi sportivi e ludoteche con loro.

Il mondo dell’educazione è meraviglioso: tutti noi possiamo riprendere in mano le redini dell’educazione dei nostri bambini e scoprire che giocando, loro imparano molto più che stando dietro ad un banco 5 ore. Lasciamo i bambini crescere seguendo le loro aspirazioni e insegnamo loro che imparare è bellissimo: il risultato sarà sorprendente.

Ed infatti Thomas in due mesi ha già imparato moltissime cose: ha un vocabolario già molto ricco, ma la sua creatività è letteralmente esplosa!

Sono felice di avervi rese partecipi di questa novità e vi aggiornerò ulteriormente nei prossimi post.

Un bacio e a presto,

Deborah

Pin It on Pinterest