INCI Bionike: tutta la verità!


PrimoBio, lo shop ufficiale di Biomakeup

Oggi commenterò per voi gli INCI Bionike una delle marche di cosmetici su cui c’è più confusione nella mente della maggior parte delle persone!

Quando parlo con persone che da poco conoscono il mondo dei cosmetici bio e chiedo: “Hai mai usato cosmetici bio?” spesso mi sento rispondere: “Si, uso i prodotti Bionike”. Mi dispiace vedere che il solo prefisso “bio” al nome della marca induca le persone a pensare che siano prodotti biologici, quando proprio non è così!

Bionike non produce cosmetici biologici e nemmeno naturali. I cosmetici Bionike contengono una vasta gamma di sostanze che i prodotti veramente naturali e biologici non ammetterebbero mai. In molte creme Bionike sono presenti paraffina, siliconi e tante altre sostanze d’origine sintetica.

Certo, sono prodotti testati per pelli intolleranti e vengono venduti in farmacia (tra l’altro a caro prezzo, a mio parere!). Questo però a mio parere non basta. Esistono cosmetici eco-biologici dall’INCI molto migliore, ricchi di estratti vegetali dalle proprietà lenitive e venduti a prezzi nettamente inferiori.

Prima di passare a commentare insieme gli INCI dei prodotti Bionike, è importante una piccola premessa. Con queste informazioni non intendo assolutamente sostituire il parere di un medico: il mio intento è quello di informare tutti voi, affinché sappiate poi esattamente cosa state acquistando e possiate valutare con la vostra testa. Come dico sempre: non fidatevi ciecamente delle pubblicità, aprite gli occhi e indagate voi stessi su quel che andate ad acquistare, prendendo informazioni da più fonti differenti!

INCI Bionike: tutta la verità!

 

inci-bionike

 

Prima di scrivere questo articolo mi sono informata dettagliatamente, ricercando tutti gli INCI della maggioranza dei prodotti Bionike. Moltissimi INCI Bionike potete trovarli voi stesse nel forum SaiCosaTiSpalmi per vedere insieme a me di cosa sono fatti i prodotti di questo brand.

Iniziamo dai detergenti. Nascendo come prodotti delicati dovrebbero contenere agenti lavanti (in gergo detti tensioattivi) il più possibile delicati e dunque d’origine naturale. In realtà purtroppo contengono sostanze lavanti rosse al Biodizionario e non poi così delicate sulla pelle. Spesso nelle formule dei detergenti Bionike è presente anche Triclosan, un anti-batterico potente che non si sposa bene con le esigenze delle pelli delicate. Diciamo che a volte, un problema che non si risolve è causa dei prodotti usati e non sempre da caratteristiche personali. La pelle ipersensibile a volte è tale perché non trattata con i giusti prodotti! Certo non mi stupisco visto che purtroppo tantissime referenze che affollano gli scaffali dei negozi tradizionali sono piene di sostanze chimiche usate solo per il loro basso costo.

Per quanto riguarda le creme Bionike, le ho passate in rassegna quasi tutte e non ce n’è una che sia priva di siliconi o petrolati (per non parlare poi di altre sostanze conservanti che non si adattano per nulla alle esigenze delle pelli delicate, secondo la mia personale opinione). Anche le creme per trattare l’acne (linea Acteen) contengono tante sostanze che anziché purificare, continuano ad occludere i pori e causare nuove imperfezioni. E purtroppo anche i prodotti della linea Defence (per pelli sensibili) sono pieni di sostanze di sintesi e hanno tanti bollini rossi al Biodizionario (per chi non conoscesse il Biodizionario, si tratta di uno strumento utilissimo per valutare gli ingredienti che compongono un cosmetico in termini di compatibilità con la pelle e sostenibilità ambientale). Purtroppo nella linea Defence ci sono anche prodotti (per lo più per il corpo) che possiedono alcool sintetico nelle formule. Proprio non va!!

La linea trucco non è migliore a mio parere. Ci sono infatti siliconi nella maggior parte dei prodotti, specialmente quelli per la base viso (fondotinta in primis).

Persino alcuni prodotti della linea bimbi contengono paraffina ed altre sostanze sintetiche (l’unico fatto bene è l’Olio prime coccole, anche se un buon Olio di Mandorle dolci pure è altrettanto valido sui bimbi, ve lo posso assicurare per esperienza personale essendo anch’io mamma).

Bionike: quali alternative?

Se volete utilizzare cosmetici naturali o biologici in commercio ci sono tantissime alternative valide!

Non restate fuorviate dal prezzo: è vero che spesso costano meno, ma è semplicemente perché investono tutto sul prodotto, anziché su pubblicità o canali distributivi allargati (pensate alla diffusione in tutte le farmacie o profumerie: quanti passaggi di mano ci sarebbero in più? Questo è un esempio che giustifica il prezzo più alto, poi è anche la volontà del produttore a determinarlo).

Tante sono le marche di prodotti biologici adatti alle pelli sensibili: in particolare vi segnalo Maternatura per la cosmesi e linea bimbi (è anche Nichel Tested), Biofficina Toscana e PuroBio (per il make up, ipoallergenico, Nichel Tested e biologico).

Ci sono comunque tante altre buone linee biologiche e sarò felice di consigliarvi al meglio, potete scrivermi tranquillamente via e-mail: debyvany91@biomakeup.it

Io spero che questo articolo vi sia stato utile e vi mando un grande bacio!

A presto,

Deborah

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo con i tuoi amici! Grazie.





Lasciami un tuo commento



INCI Bionike: tutta la verità!

di Debyvany91 Tempo di lettura: 3 min
5
Make up bio... la natura sulla pelle!