Recensione fondotinta compatto PuroBio

Recensione fondotinta compatto PuroBio

Eccoci qui oggi con un’altra recensione dedicata ad un prodotto del Sana 2017: il fondotinta compatto PuroBio.

Il fondotinta compatto PuroBio (Compact Foundation PuroBio) è un fondotinta in polvere compatta, pensato principalmente per le esigenze delle pelli normali, miste o grasse. La polvere finissima è compattata in una cialda proposta in due versioni: con packaging esterno e in refill. Questo prodotto è certificato CCPB, Vegan e Nichel Tested.

Ho iniziato a testare anche io questo fondotinta, curiosissima di scoprire le sue performance. Sapete già che adoro il fondotinta Flat Perfection Neve Cosmetics, di cui ho utilizzato numerose confezioni e che reputo ottimale come resa sulla mia tipologia di pelle. Ero quindi molto curiosa di paragonare il nuovo fondotinta compatto PuroBio a quello di Neve Cosmetics.

Il fondotinta compatto PuroBio è proposto in numerose tonalità. Nel mio caso ho optato per la n.1 ed ho fatto la scelta azzeccata. Nel caso del fondotinta liquido PuroBio e della BB Cream PuroBio, la mia tonalità è la n.2, però con questo fondotinta in polvere la tonalità più adatta si è rivelata la n.1.

Recensione fondotinta compatto PuroBio

 

 

Le mie considerazioni su questo nuovo prodotto sono positive. Tuttavia penso vi siano alcune accortezze da utilizzare per far sì che la sua applicazione risulti ottimale e soprattutto duratura nel tempo.

La coprenza di questo fondotinta è assolutamente modulabile a piacere. L’effetto resta comunque molto naturale ed il prodotto non tende a creare né macchie, né discromie. È molto semplice da applicare anche se suggerisco di stenderlo dopo aver applicato il primer in polvere trasparente PuroBio. In questo caso l’effetto levigante del fondotinta sarà amplificato ed anche la resa nel corso delle ore risulterà decisamente più soddisfacente. Ho notato che il fondotinta infatti nel corso delle ore tende infatti un po’ a svanire e ossidarsi specialmente nelle zone dove la mia pelle tende a produrre più sebo. Questi sono i difetti del prodotto a mio parere, per ovviare ai quali consiglio di stendere il primer in polvere prima dell’applicazione. Avendo una cute asfittica, non tutti i fondotinta vanno bene per me e devo sempre trovare il giusto compromesso per essere soddisfatta dal risultato. Questo fondotinta compatto non secca la pelle: applicato con una base idratante, arrivo a struccarmi senza nessuna sensazione di pelle che tira.

Rispetto al fondotinta Flat Perfection Neve Cosmetics ci sono sicuramente numerose differenze. Trovo che il Flat Perfection sia più asciutto come consistenza e duraturo nel tempo, seppur meno levigante come effetto. Il fondotinta PuroBio è più modulabile e raggiunge una coprenza superiore, mentre quello Neve Cosmetics è un prodotto che si adatta meglio alle esigenze di pelli meno segnate. A seconda della vostra tipologia di pelle potreste trovarvi meglio con uno o l’altro, comunque sono entrambi prodotti validi.

A chi consiglio questo prodotto?

Viste le sue performance e la sua mission, consiglio questo fondotinta specialmente a chi ha una pelle da normale a mista. Se avete una pelle molto grassa, resta comunque migliore a mio parere un fondotinta minerale in polvere libera perché maggiormente assorbente. Questo fondotinta compatto è adatto anche se avete delle imperfezioni, perché non è occlusivo come un prodotto liquido e la coprenza è modulabile a piacere.

La mia modalità d’applicazione preferita è con pennello a setole fitte, come il n.3 PuroBio.

Per ulteriori dettagli e informazioni, eccovi il link alla pagina ufficiale dedicata al prodotto da PuroBio:

http://purobiocosmetics.it/?product=compact-foundation

Io spero che la mia recensione vi sia stata utile e vi mando un grande bacio!

A presto,

Deborah

Pin It on Pinterest