Haul maschere Montagne Jeunesse!


PrimoBio, lo shop ufficiale di Biomakeup

Haul maschere Montagne Jeunesse!

Oggi torniamo a parlare delle maschere Montagne Jeunesse ed in particolare di alcune novità che mi sono state gentilmente inviate dalla distributrice italiana del marchio.

Come ormai saprete, Montagne Jeunesse è un innovativo marchio cosmetico che propone una vasta gamma di prodotti per la cura del viso, del corpo e dei capelli realizzati a partire dagli estratti vegetali della frutta. La varietà di maschere che il marchio propone è davvero entusiasmante: numerosissime combinazioni si completano vicendevolmente e arrivano a coprire tutte le esigenze cutanee.

In quest’occasione ho ricevuto moltissime maschere, all’incirca una ventina ed ho potuto soddisfare appieno la mia curiosità nei confronti della vastità di formulazioni prodotte. Non mi sarei mai aspettata di ricevere così tante maschere: quando ho aperto il pacco mi sono davvero lasciata contagiare dall’entusiasmo! Chiaramente ancora non ho potuto testarle tutte: ho iniziato dalle più interessanti e originali, oggetto della presente recensione. Vedrete nei prossimi mesi tutte le recensioni complete e potrete farvi un’idea dettagliata e completa di quali referenze acquistare.

 

 

La prima maschera di cui voglio parlarvi oggi è una delle mie preferite in assoluto, acquistata personalmente e ricevuta anche in seguito. La maschera in questione è la Blemish Mud Anti-Imperfection, un trattamento indicato per combattere le imperfezioni cutanee, purificando e detergendo la pelle in profondità.  Questa maschera è meravigliosa: utilizzandola costantemente assorbe tutto il sebo in eccesso, evita la formazione di zone lucide e riduce la comparsa di brufoli e punti neri. Costa poco, come tutte le maschere Montagne Jeunesse viene appena 1,70 euro, si trova nei supermercati più forniti (come Despar e Pam) e la confezione è sufficiente per 4-5 applicazioni. Penso sia assolutamente ottima valutando il rapporto qualità-prezzo ed i benefici conseguenti dall’applicazione regolare. La trovo proprio una maschera curativa poiché mi aiuta moltissimo a migliorare l’acne e da quando la impiego noto una minor infiammazione ed un rallentamento nella comparsa dell’acne stessa (aggiornamento: l’articolo risale a tempo addietro, quando ancora soffrivo di acne che da quando sono rimasta incinta ed ho poi partorito il mio Thomas è guarita!). Ha pressocchè risolto la condizione di squilibrio sebaceo tipico della pelle mista e difatti adesso è davvero difficile che io abbia la pelle eccessivamente lucida nella zona T, nonostante le elevate temperature che contribuiscono aggiungendo sudore al sebo.

Un’altra maschera che sto amando alla follia è la maschera Lemon Zest Peel Off, una combinazione di Limone, Tè Verde e Ginger che aiuta la pelle a rigenerarsi e purificarsi in profondità. Apprezzo questa maschera principalmente per il piacevole effetto che lascia alla pelle durante l’applicazione. Non è una maschera che secca la pelle, aiuta a rimuovere tutte le cellule morte con un peeling delicato e ravviva la luminosità della pelle rendendola meno spenta e grigia. È un prodotto che dona una sferzata d’energia alla pelle, tonificandola. È davvero incredibile notare come riesca a renderla più splendente e radiosa. Provatela: vi innamorerete di certo. La trovo meravigliosa per rinfrescare la pelle dopo l’esposizione al caldo e al sole.

Ho apprezzato moltissimo anche uno scrub all’albicocca che si chiama appunto Apricot Scrub. Seppur molto delicato è comunque uno scrub molto purificante che rimuove completamente le cellule morte aiutando la pelle a rigenerarsi. L’azione combinata del Mango e dell’Aloe Vera pulisce la pelle e la rivitalizza, levigandola in superficie. La trovo ottima poiché ritengo che con il tempo mi stia aiutando ad eliminare le macchie dell’acne. Levigando la pelle e rimuovendo sempre lo strato di cellule morte si aiuta la cute a rigenerarsi più rapidamente e le macchie scompaiono in poco tempo. È uno scrub molto economico, facilmente reperibile e adatto ad ogni tipo di pelle e circostanza climatica. I granuli di nocciolo d’albicocca sono davvero finissimi e non irritano la pelle.

Ultima maschera di cui desidero parlarvi oggi è la Green Tea Peel Off. La cosa simpatica è che questa maschera ha il medesimo Inci della maschera Lemon Zest Peel Off. Gli ingredienti sono gli stessi e la posizione nell’Inci è la medesima. Unica differenza è che la maschera Green Tea contiene succo di limone fresco, spremuto al momento. Non vi è comunque alcuna differenza sensibile ed anche gli effetti sulla pelle sono i medesimi. Desideravo farvelo notare per dirvi che se volete una buona maschera peel off, vanno bene entrambe considerato che l’Inci è il medesimo.

Vi consiglio di visitare il sito ufficiale del marchio Montagne Jeunesse per dare un’occhiata alla gamma completa di maschere e prodotti proposti:

http://www.montagnejeunesse.com/

Eccovi altresì il link al portale della gentilissima distributrice italiana del marchio:

http://www.uragme.it/

Leggi anche:

Montagne Jeunesse: review maschere viso da supermercato!

Fatemi sapere dove reperite voi queste maschere e se ne avete testate alcune.

Un bacio,

DebyVany91

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo con i tuoi amici! Grazie.





Lasciami un tuo commento



Haul maschere Montagne Jeunesse!

di DebyVany91 Tempo di lettura: 3 min
5
Make up bio... la natura sulla pelle!