Creme comedogene? No grazie!


PrimoBio, lo shop ufficiale di Biomakeup

L’articolo di oggi vuole essere d’aiuto a tutte coloro che non hanno esperienza nella lettura degli ingredienti dei cosmetici ma vogliono allo stesso tempo evitare le creme comedogene ovvero, detto banalmente, tutti quei prodotti che favoriscono l’insorgere di imperfezioni. Il segreto è tutto nell’evitare alcuni ingredienti che in misura maggiore o minore favoriscono l’insorgere di brufoli, imperfezioni o punti neri.

Prima di elencarveli ci tengo a fare alcune precisazioni:

  • Guardate bene l’INCI di tutti i prodotti che acquistate! Ci sono creme che nascono per combattere le imperfezioni ma che sono una grande “fregatura” poiché contengono ingredienti comedogeni. Quindi, quando comprate una crema per combattere le imperfezioni osservate attentamente gli ingredienti!
  • Non è detto che una crema di marchi noti o costosi sia meglio di una economica. Molto spesso leggendo l’INCI si resta sbalorditi!
  • Solo perché certe creme sono vendute in farmacia non significa che abbiano ingredienti buoni: bisogna prestare sempre attenzione all’INCI! 
  • Non esistono creme comedogene al 100%, esistono solo creme che possono essere più comedogene di altre, ma molto dipende anche dal tipo di pelle.

Dopo queste premesse ci tengo a sottolineare come ciascun prodotto cosmetico e non solo le creme o i detergenti può contenere ingredienti potenzialmente comedogeni o riconosciuti a tutti gli effetti come tali. Attenzione quindi anche a fondotinta, ciprie, correttori e quant’altro viene a contatto con il viso.

Creme comedogene e lista degli ingredienti comedogeni

Vi elenco ora gli ingredienti da evitare nei cosmetici poiché più o meno intensamente comedogeni :

– isopropyl myristate
– isopropyl palmitate

– paraffinum liquidum
– petrolatum
– vaselina
– mineral oil

Comedogeni a seconda del tipo di pelle nonostante la loro derivazione vegetale:

– cera alba
– beeswax (cera d’api)
– prunus dulcis (olio di mandorle dolci)
– rosa moschata (olio di rosa moscheta)
– altri oli “medi o pesanti” (olio d’oliva)

AGGIORNAMENTO: Ti suggerisco di leggere anche il mio articolo più recente su quest’argomento: Crema viso non comedogena BIO: come riconoscerla? In questo post ho inserito una ricca serie di consigli e informazioni che ho raccolto ed imparato nel corso del tempo sull’argomento, per aiutarti a riconoscere una crema comedogena ancor prima di acquistarla!

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo con i tuoi amici! Grazie.





Lasciami un tuo commento



Creme comedogene? No grazie!

di DebyVany91 Tempo di lettura: 1 min
0
Make up bio... la natura sulla pelle!