Come riconoscere un sapone idratante dall’INCI


PrimoBio, lo shop ufficiale di Biomakeup

Come riconoscere un sapone idratante dall’INCI

Dopo aver approfondito con voi la questione delle mani secche, spesso causate dalla scelta di un sapone errato, desidero ritornare sull’argomento svelandovi alcuni piccoli segreti che io stessa ho imparato per riconoscere un prodotto davvero idratante a partire dall’INCI.

Ancora una volta purtroppo non ci si può limitare a leggere sull’etichetta del prodotto che si intende acquistare le diciture “arricchito con” o “a base di”. Non essendoci alcuna normativa a tutela del consumatore, queste scritte restano nella maggior parte dei casi dei meri slogan pubblicitari che spesso non corrispondono alla realtà.  Nel caso del sapone, frequenti sono le diciture “con olio d’oliva”, “con burro di Karité”, “con olio di Argan”, ma molto influisce la quantità in cui questi ingredienti sono impiegati nella formula.

Abbiamo imparato che l’INCI serve per informarci sulla presenza d’ingredienti da evitare (come la paraffina e i siliconi) e che attraverso di esso riusciamo a verificare quali sono (e se ci sono) gli estratti vegetali nella formula. Questo però non è tutto: l’INCI infatti può darci ancora molte altre informazioni su un prodotto!

 

sapone

 

Anche se non è dato a noi sapere esattamente quali sono i quantitativi d’ingredienti contenuti in una formula cosmetica, armandoci di qualche piccola strategia è possibile supporre questi dati ed avvicinarci quindi ad una comprensione più efficace dei poteri del prodotto in sé.

Nel caso del sapone, ci sono alcune percentuali stabili entro range predefiniti (come quella della soda), che se conosciute ci permettono di calcolare in modo velocissimo tutte le altre percentuali d’ingredienti nella formula. Ecco dunque che con un semplicissimo ragionamento si arriva a scoprire quanti oli siano presenti effettivamente nella formula del sapone  idratante scelto, arrivando a comprenderne gli effettivi poteri idratanti.

L’INCI, come molte di voi sapranno, è la lista d’ingredienti che compongono un determinato prodotto. È una lista ordinata, nel senso che gli ingredienti in essa sono disposti in ordine decrescente di quantità. Il primo ingrediente di un INCI è quello che è presente in quantità maggiori, il secondo in quantità considerevoli ma inferiori rispetto al primo, il terzo in misura ancor inferiore rispetto al secondo e così via fino al termine della formula (composto generalmente da ingredienti che, si spera, vengano inseriti in bassi quantitativi come conservanti, coloranti e profumazioni). Conoscendo il principio dell’ordinamento decrescente dell’INCI e alcune percentuali fisse si può facilmente dedurre, come vi dicevo, gli altri quantitativi d’ingredienti operando poi piccoli confronti per capirci ancor di più.

Ecco dunque come fare:

  • Verificare il quantitativo in grammi del sapone idratante;
  • Conoscere il range percentuale d’impiego della soda (generalmente 134 gr ogni 1 kg di sapone con uno scarto medio variabile dal 3 al 5%);
  • Verificare se gli oli sono presenti prima o dopo la soda nell’INCI (indicata come Sodium Hydroxide) per comprendere se sono presenti in percentuali inferiori al 13,4% della formula (sapone davvero poco idratante) o superiori.

Chi utilizza grandi quantitativi di oli vegetali nelle formule dei propri saponi generalmente lo dichiara espressamente, come valore aggiunto per le sue produzioni. Saponi che contengono oli vegetali in gran quantità sono infatti davvero idratanti per la pelle e possono essere utilizzati anche in sostituzione al bagno doccia su tutto il corpo. Anche buone quantità di Glicerina arricchiscono di poteri idratanti un sapone.

I saponi idratanti a base di oli vegetali costano leggermente di più perché sono proprio gli oli vegetali a costare di più al produttore stesso. Il prezzo però non è un fattore “protettivo” riguardo la qualità dei prodotti: è sempre meglio verificare da sé se un determinato prodotto vale ciò che costa.

Per scegliere un buon sapone idratante è bene inoltre evitare, come già più volte accennato, tutte le formule che contengono petrolati, siliconi e tensioattivi aggressivi (SLS-SLES, COCAMIDE e per le pelli particolarmente secche o sensibili Glicole Propilenico).

Per aiutarvi a comprendere meglio quanto diversi possano essere due saponi entrambi riportanti la scritta “con Olio d’Oliva” vi riporto qui sotto i due INCI d’esempio che ho cercato per voi. Il primo è l’INCI del sapone idratante Extravergine La Saponaria (con il 60% d’Olio d’Oliva, come dichiarato dai produttori stessi e come si può confermare anche dall’INCI del prodotto che ci dice che è l’ingrediente contenuto in quantità maggiori nel prodotto, pur non svelandoci le effettive quantità) che contiene veramente percentuali elevate d’Olio d’Oliva ed è quindi a tutti gli effetti un sapone idratante. Il secondo è di un brand che si può trovare con molta facilità nei comuni supermercati e di cui non menzionerò il nome.

 

INCI_saponi

 

Entrambi contengono Olio d’Oliva ma evidentemente sono di qualità nettamente differenti.

Quando si è trattato di scegliere il produttore della linea di saponi naturali in vendita sul nostro e-shop PrimoBio, ci siamo basati principalmente su questi parametri  ed ecco perché abbiamo optato per Aulina che produce saponi con ben l’80% d’Olio d’Oliva.

 

sapone_naturale

 

Se quest’articolo ti è parso utile, aiutami a farlo conoscere a quante più persone possibili e consiglialo cliccando sui pulsanti di Google + (il più influente in tal senso) e degli altri social networks. Ti ringrazio fin d’ora per il tempo prezioso che dedicherai alla condivisione!

Le informazioni per questo articolo sono state dedotte da consultazione e studi su siti e forum di rilievo. Ringrazio l’autrice de L’Angolo di Lola per aver messo in rete una vastissima quantità d’informazioni importanti, su cui io stessa rifletto per rendere più approfonditi i miei articoli. L’argomento da cui ho tratto ispirazione per quest’articolo è reperibile sul forum di Lola al seguente link: COME SI FANNO A CAPIRE DALL’INCI LE PERCENTUALI DI ATTIVI?

Spero che quest’articolo vi sia parso interessante e se desiderate approfondire l’argomento, vi lascio qui sotto i link di alcuni altri ad argomento correlato:

ECO BIO AL SUPERMERCATO E ONLINE: LE DIFFERENZE!

I TENSIOATTIVI PIU’ AGGRESSIVI: SLS SLES

Vi mando un bacio e resto a disposizione per qualsiasi richiesta di consiglio o interpretazione INCI. Contattatemi pure via e-mail, sarò felice di rispondervi: debyvany91@biomakeup.it

DebyVany91

 

 

 

 

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo con i tuoi amici! Grazie.





Lasciami un tuo commento



Come riconoscere un sapone idratante dall’INCI

di Debyvany91 Tempo di lettura: 4 min
0
Make up bio... la natura sulla pelle!