Come curare e detergere i capelli grassi


PrimoBio, lo shop ufficiale di Biomakeup

Ciao Bloggerine!

Oggi ho deciso di realizzare un articolo relativo alla detersione e alla cura dei capelli grassi.

Ho ricevuto moltissime richieste relative alla realizzazione di articoli simili pertanto oggi, avalendomi della collaborazione di una cara amica parrucchiera, ho deciso di soddisfare le vostre esigenze!

I capelli grassi sono la conseguenza di una sovrapproduzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee cutanee. È necessario seguire alcuni piccoli consigli per curare i capelli grassi, vediamoli insieme:

• Innanzitutto è bene selezionare adeguatamente le lozioni detergenti da impiegare. Vi consiglio di escludere gli shampoo contenenti tensioattivi aggressivi quali SLS o SLES. Tali sostanze infatti, oltre ad essere dannose poiché petrolifere, tendono ad aggredire eccessivamente la cute e conseguentemente a sollecitare le ghiandole sebacee nella produzione di nuovo sebo. In tal modo la situazione non si risolve assolutamente ma anzi è aggravata. Per andare sul sicuro e risolvere la situazione, scegliete detergenti specifici per capelli grassi eco-bio. Tali shampoo saranno infatti molto più delicati e purificheranno effettivamente la cute senza aggredirla. Al termine dell’articolo vi lascerò una piccola selezione di prodotti validi e naturali al fine di agevolarvi nella scelta del detergente adeguato a voi.

• Fondamentale è inoltre la modalità di detersione della cute. Lo shampoo dev’essere applicato con un massaggio circolare, effettuato con i polpastrelli, privo d’intensità. Più voi sarete pesanti nel detergere la cute e più le ghiandole sebacee saranno stimolate a produrre sebo.

• Durante il lavaggio utilizzate acqua tiepida o leggermente calda. Questo aiuterà ad aprire i pori e consentirà allo shampoo di penetrare e purificare la cute in profondità.

• Applicate soltanto sulle punte un balsamo molto leggero, meglio ancora un conditioner delicato. Se pensate di evitarlo per non appesantire i capelli sbagliate. L’idratazione (in questo caso leggera) è fondamentale! Se non idratate i capelli stimolerete le ghiandole sebacee a produrre nuovo sebo per supplire la carenza di idratazione.

• Una volta alla settimana (o due volte qualora i capelli siano molto grassi e vi obblighino a detergere molto frequentemente la cute) utilizzate una maschera purificante (anch’essa priva di tensioattivi aggressivi o sostanze petrolifere) all’argilla. Non è necessario acquistare questo prodotto già fatto, potete acquistare argilla pura polverizzata e creare la vostra maschera a casa, modulando le dosi degli ingredienti sulla base della severità della problematica.

• Al termine del lavaggio passate per alcuni secondi un getto d’acqua fredda sulla cute e sui capelli. Questo trucco aiuterà a chiudere i pori cutanei detersi in precedenza e prolungherà la pulizia della cute e della chioma.

• Evitate di pettinare troppo i capelli partendo dalla cute. Il sebo prodotto dalle ghiandole sebacee, qualora voi pettiniate frequentemente i capelli, tenderà a distribuirsi sulle lunghezza e darà a tutta la chioma un aspetto sporco e disordinato. Pettinate pertanto prevalentemente le lunghezze.

• Evitate prodotti contenenti burri o oli pesanti poiché questo aggraverebbe la situazione.

• Aggiungete al vostro shampoo qualche goccia di limone. Questo consentirà una perfetta azione astringente.

• Evitate l’impiego di lacca o gel fissanti poiché questi prodotti tendono ad appesantire e sporcare molto la chioma.

• Preferite l’asciugatura naturale a quella realizzata con fonti di calore. Mantenete il phon a venti centimetri dai capelli per l’asciugatura. Il calore apre i pori ed il sebo si distribuisce con maggiore facilità.

 

Prossimamente realizzerò un articolo contenente una ricetta per una maschera homemade ideale per capelli grassi.

Vi lascio ora una lista di prodotti eco-bio per capelli grassi (non testati personalmente poiché ho i capelli molto secchi):

-Bema Cosmetici: Shampoo capelli grassi a base di foglie di Limone e di Timo;

-Aveda: Linea prodotti Rosemary Mint & Shampure;

-La Saponaria: Shampoo Salvia e Limone;

-Aubrey Organics: Maschera alle alghe marine (da dosare molto bene), Egyptian Henna balsamo (ottimo potere astringente);

Lasciate un commentino qui sotto parlando dei prodotti che utilizzate voi, quali consigli date alle altre ragazze che hanno questo problema ecc… In questo modo l’articolo si arricchirà dei vostri preziosi contributi!

Un bacio,

DebyVany91

 

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo con i tuoi amici! Grazie.





Lasciami un tuo commento



Come curare e detergere i capelli grassi

di DebyVany91 Tempo di lettura: 3 min
7
Make up bio... la natura sulla pelle!