Come combattere l’effetto crespo e le doppie punte


PrimoBio, lo shop ufficiale di Biomakeup

Oggi vedremo insieme come risolvere il problema dell’effetto crespo sui capelli e delle doppie punte: due caratteristiche delle chiome sfibrate.

Doppie punte ed effetto crespo sono generati dalla stessa causa: una chioma indebolita, con capelli tendenti alla rottura. Una bella chioma è il risultato di una cura profonda, con prodotti naturali, che rinforzano i capelli e li ristrutturano in profondità. Per scegliere dei buoni prodotti per la cura dei capelli, non basatevi sui grandi marchi o sulle promesse delle pubblicità: osservate sempre gli ingredienti!

Perché i capelli si sfibrano?

 

effetto crespo e doppie punte capelli sfibrati

 

I motivi possono essere molti: carenze alimentari, squilibri ormonali, stress ed altre cause organiche.

Ma la maggior parte delle chiome sfibrate è in tale condizione poiché aggredita dai comuni prodotti per capelli, contenenti ingredienti che seccano la chioma come i siliconi.

Quasi tutti i prodotti per capelli in commercio, per quanto rinomati possano essere, sono formulati con ingredienti sintetici, d’origine petrolchimica che danneggiano profondamente i fusti capillari. I prodotti per la detergenza, come gli shampoo, spesso contengono mix di tensioattivi (agenti lavanti) molto aggressivi e sgrassanti, che privano completamente i capelli delle loro barriere protettive ed irritano la cute al punto da comportare irritazioni, eccessiva produzione sebacea, forfora o secchezza e pruriti. I capelli perdono completamente il loro naturale rivestimento sebaceo, prodotto dalle ghiandole poste nel cuoio capelluto e divengono più deboli e secchi. Balsami, maschere e trattamenti specifici, contengono invece petrolati e siliconi, agenti che danneggiano ulteriormente i capelli e sono i primi responsabili di doppie punte ed effetto crespo.  Questi ingredienti rivestono i fusti capillari con sostanze sintetiche impermeabili ed impediscono ai capelli di acquisire nutrimento e idratazione. I capelli non producono sebo o altre sostanze idratanti, sono formati per lo più da cheratina e di conseguenza venendo aggrediti da mix d’ingredienti sintetici reagiscono seccandosi molto ed indebolendosi. I siliconi pertanto danneggiano i capelli che divengono presto sfibrati poiché incapaci d’acquisire alcun nutrimento.

Non fidatevi delle diciture “idratante” o “nutriente”, l’effetto è solo apparente perché in realtà il capello (sotto strati di siliconi) è sempre più danneggiato e difficilmente trattabile. La chioma diviene difficile da gestire, si possono perdere i capelli così indeboliti e sopraggiungono le tanto odiate doppie punte.

Inoltre, l’utilizzo di spazzole tradizionali in plastica tende ad elettrizzare ancor più la chioma, enfatizzando i capelli crespi. I dentini mal tagliati, spesso in plastica appunto, tendono a spezzare ancor più i capelli già deboli, favorendo ancora una volta doppie punte ed effetto crespo. Anche legare spesso i capelli può contribuire a spezzarli. Il far uso di lacca inoltre peggiora ancor più il tutto. Solo apparentemente la lacca fissa i capelli crespi perché in realtà il mix di alcool e siliconi di cui è composta tende a irritare la cute e danneggiare ancor più i capelli. Anche le tinte aggrediscono moltissimo i capelli, soprattutto se contengono ammoniaca. In ultimo, l’utilizzo spropositato di phon e piastre aumenta l’effetto crespo poiché i capelli, già molto deboli risultano ancora una volta traumatizzati dall’eccessivo calore.

Per curare doppie punte ed effetto crespo molte persone ricorrono agli impacchi di oli vegetali. Vi sorprenderete se vi dico che è sbagliato farlo! I capelli rivestiti dai siliconi non riescono ad assorbire il nutrimento dato dagli oli, che appesantiscono solo la chioma e la ingrassano superficialmente. Gli impacchi pre-shampoo sono ottimi rimedi ristrutturanti solo dopo che si è passati da alcuni mesi all’eco bio, perché solo in questa fase i capelli si saranno liberati dai siliconi. Ci vuole tempo e all’inizio non è semplice perché i capelli, senza i siliconi che li ricoprono, si mostrano in tutta la loro situazione: secchi e completamente distrutti.

Per risolvere la situazione tuttavia un rimedio c’è: basta scegliere prodotti bio per capelli ed essere costanti nell’utilizzarli!

Come combattere l’effetto crespo e le doppie punte?

 

consigli per combattere l'effetto crespo e le doppie punte

 

Ecco alcuni consigli per contrastare doppie punte ed effetto crespo:

  • Sospendete l’utilizzo di shampoo e detergenti contenenti Sodium Laureth Sulfate, Sodium Lauryl Sulfate, Cocamide Dea, Mea, Tea. Questi tensioattivi sono molto aggressivi per i capelli, meglio preferire ingredienti naturali come agenti lavanti che derivano dal cocco o dallo zucchero (presenti negli shampoo eco bio).
  • Sospendete l’utilizzo di prodotti che contengono petrolati, riconoscibili nell’Inci come: petrolatum, paraffinum liquidum, mineral oil, cera microcristallina. Sospendete anche i prodotti aventi siliconi.
  • Diffidate dai trattamenti che propongono di eliminare i siliconi con pochi utilizzi: sono molto aggressivi e peggiorano solo lo stato di disidratazione del capello.
  • Dopo circa due-tre mesi dall’utilizzo di trattamenti di transizione come quelli consigliati, andate a tagliare i capelli: eliminerete tutte le punte distrutte e ricominciare a curare i capelli (veramente!) sarà più semplice.
  • Sostituite la vostra spazzola con strumenti che abbiano i dentini in legno. Vi consiglio di cuore le spazzole Tek, si trovano da Coin e sono meravigliose perché sono studiate per contrastare l’effetto crespo e non spezzare i capelli.
  • Eliminate completamente le lacche e qualsiasi prodotto simile come spume, gel e quant’altro. In commercio esistono altre soluzioni eco-bio ma anche il semplice gel d’Aloe Vera addizionato ad un olio vegetale può aiutarvi a fissare l’acconciatura e i capelli ribelli.
  • Utilizzate il phon con il suo diffusore se possibile e tenetelo distante dai vostri capelli.
  • Limitate il più possibile l’utilizzo di strumenti per lo styling come piastre e ferri. Quando li utilizzate proteggete i capelli con un velo d’olio vegetale leggero o cristalli liquidi eco bio.
  • Quando inizierete a curare i capelli con i prodotti eco bio non dimenticatevi di iniziare a creare impacchi ristrutturanti. Provate a creare i vostri impacchi per capelli con le erbe ayurvediche (come Henné neutro, Amla o Shikakai), vedrete ottimi risultati.
  • Sostituite le tinte chimiche con le erbe tintorie: copronno benissimo i capelli bianchi (se scelte e usate bene) e ristrutturano notevolmente i capelli, facendoli diventare splendidi e sani.

Spero di esservi stata utile, se l’articolo vi è piaciuto non dimenticate di condividerlo!

Un bacio,

Deborah

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo con i tuoi amici! Grazie.





Lasciami un tuo commento



Come combattere l’effetto crespo e le doppie punte

di Debyvany91 Tempo di lettura: 4 min
11
Make up bio... la natura sulla pelle!