Pelle acneica: come truccarla e struccarla!


PrimoBio, lo shop ufficiale di Biomakeup

Uno degli aspetti più importanti quando si ha la pelle acneica è mantenere i pori puliti e liberi da impurità, sebo in eccesso e tracce di trucco.

In particolare il make up è il primo elemento che può occludere i pori e causare nuovi brufoli e imperfezioni: ecco perché struccarsi bene è così importante.

In questo articolo desidero racchiudere tutti i miei consigli per struccare la pelle acneica, indicandovi come farlo al meglio e suggerendovi alcuni prodotti recentemente testati che trovo particolarmente adatti a rimuovere il trucco da questa tipologia di pelle.

Prima di tutto però voglio farvi una piccola premessa sulla scelta del make up!

Pelle acneica: come truccarsi?

 

truccare la pelle acneica

 

Chi ha la pelle acneica spesso non può fare a meno di una base bella coprente per attenuare i rossori e nascondere i brufoli. Ci sono passata anche io e lo so bene!

Tenete a mente però che è proprio il trucco la prima causa di occlusione dei pori e quindi oltre a struccarsi bene è fondamentale anche scegliere prodotti adatti al proprio tipo di pelle e non esagerare con le dosi.

Se hai la pelle acneica, sarebbe bene preferire fondotinta minerali o dalla texture asciutta.

Il fondotinta minerale non contiene oli ed è anti-batterico per natura, quindi è sempre da preferire. Finché lo indossi tratta la pelle, ne assorbe il sebo in eccesso e evita la formazione di nuove imperfezioni, quindi è una meraviglia sulle pelli acneiche. Non è vero che tutti i fondotinta minerali hanno una bassa-media coprenza, ce ne sono alcuni che hanno una coprenza elevatissima come ad esempio il Fondotinta High Coverage di Neve Cosmetics che io stessa ho usato moltissimo nel periodo dell’acne!

Se proprio non vuoi il fondotinta minerale, anche il fondotinta PuroBio è un fondotinta molto buono per le pelli acneiche perché non è comedogeno ed ha un’altissima coprenza e tenuta.

È fondamentale evitare i prodotti che contengono siliconi e paraffina perché peggiorano lo stato della pelle e occludono i pori causando nuove imperfezioni.

Ti suggerisco inoltre di lavare sempre molto bene i pennelli (preferibilmente con lo stesso detergente che usi per il viso) perché accumulano batteri e spesso sono anch’essi fonte di ulteriori brufoli e imperfezioni.

Pelle acneica: come struccarsi?

Rimuovere il trucco per bene è fondamentale!

Quando si ha la pelle acneica si tende a usare più make up e per questo è importante non soffermarsi solo sulla rimozione veloce del trucco, ma fare una pulizia più profonda.

Suggerisco di scegliere prodotti struccanti in forma di bifasici o acque micellari. Olio o latte detergente sono prodotti pensati più per una pelle da normale a secca e quindi sulla pelle acneica potrebbero non dare una pulizia ottimale. Quando si sceglie il proprio struccante è importante assicurarsi che contenga almeno un ingrediente anti-batterico per purificare meglio la pelle e liberarla dalle impurità. Ottime sono le acque micellari con Aloe Vera (che è anche lenitiva) oppure estratti della frutta. Se il vostro struccante non contiene estratti purificanti potete addizionarli voi, ad esempio se è un’acqua micellare da 500 ml potete aggiungere circa 2 cucchiaini di idrolato di Lavanda, Salvia o Hamamelis.

Uno struccante ottimo sulla pelle acneica è lo struccante bifasico PuroBio che ho testato anche io e che trovo eccellente perché assicura una pulizia profonda e contiene estratto di Mela, astringente e purificante, ottimo sulla pelle impura o acneica. Questo struccante pulisce benissimo la pelle, è veloce da usare e va bene su tutti i tipi di pelle. Non disidrata pur pulendo molto bene la pelle ed è pratico da usare in quanto in un solo gesto strucca perfettamente viso ed occhi.

Ultimamente ho provato anche l’acqua micellare Madara, che ricevetti al Sana e che ho finalmente ultimato (non mi trucco molto e quando lo faccio preferisco gli oli avendo la pelle secca, quindi ci ho messo di più a testarla!). Quest’acqua micellare mi è piaciuta: fa bene il suo lavoro e pulisce a dovere la pelle, senza disidratarla. La formula contiene Acido Ialuronico e trovo sia adatta un po’ a tutti i tipi di pelle, anche le più mature. Anche lei, contiene un ingrediente purificante che è l’idrolato di Hamamelis. Volevo cogliere l’occasione di parlarvene e lo faccio qui perché mi è piaciuta e trovo sia una buona soluzione anche lei per la pelle problematica.

 

struccanti pelle acneica

 

Se la pelle è acneica però, spesso il solo struccante (passato con dischetto) non basta. Ecco perché consiglio di pulire ulteriormente la pelle con un detergente abbinato ad uno strumento di pulizia extra come un panno detergente, una Konjac Sponge oppure ancor meglio il FOREO Luna di cui già vi ho parlato più volte e che trovo ottimo per migliorare notevolmente lo stato della pelle.

Anche io che ho la pelle secca e che quindi non mi trucco più di tanto, noto sempre la differenza tra il passare un dischetto con acqua micellare o struccante ed il finire la pulizia con uno strumento apposito. Si nota proprio che usando un pannetto, una Konjac Sponge o il FOREO, dai pori “esce” tutto quel che altrimenti sarebbe potuto divenire un’imperfezione: tracce di make up residuo, sebo in eccesso, smog ecc…

Indipendentemente dalla qualità dello struccante, io consiglio di cuore sempre di fare un ulteriore passaggio per struccarsi, usando appunto uno di questi strumenti. Credetemi la differenza è visibile alla grande!

Spero che quest’articolo vi sia stato utile, io vi mando un grande bacio e vi aspetto nel prossimo articolo!

Deborah

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo con i tuoi amici! Grazie.





Lasciami un tuo commento



Pelle acneica: come truccarla e struccarla!

di Debyvany91 Tempo di lettura: 4 min
1
Make up bio... la natura sulla pelle!