Prodotti per capelli crespi: come scegliere i migliori?


PrimoBio, lo shop ufficiale di Biomakeup

Qui su Biomakeup ho affrontato molte volte l’argomento dei capelli crespi perché in tantissime mi chiedete consigli su questa problematica molto diffusa: oggi nello specifico, ho deciso di scrivervi un post dedicato alla scelta dei prodotti per capelli crespi, per assicurarsi che siano efficaci già dall’INCI!

Leggere l’INCI (come vi ripeto spesso) non serve solo a comprendere se un prodotto è privo di sostanze dannose (come i derivati del petrolio o i parabeni).

Leggere l’INCI serve moltissimo anche a riconoscere in partenza se un prodotto vale quel che costa e può adattarsi alle nostre specifiche esigenze/problematiche.

Prodotti per capelli crespi: quali ingredienti devono contenere?

 

prodotti per capelli crespi

 

Anche nel caso dei capelli crespi, alcuni ingredienti (contenuti in shampoo & balsami eco bio, prodotti per capelli crespi) possono fare la differenza: ecco perché oggi voglio indicarvi quali sono, per aiutarvi a riconoscerli quando acquistate i vostri cosmetici!

Vediamoli subito insieme:

  • Proteine vegetali, sebbene spesso il loro effetto non sia visibile nell’immediato, sono ingredienti buoni da trovare in un prodotto per capelli crespi in quanto ristrutturano e donano vigore anche ai capelli più fini e sottili, evitando l’effetto “svolazzante” o “elettrizzato”. Nell’INCI è facile riconoscerli, perché le loro denominazioni comprendono sempre il termine Protein.
  • Erbe ayurvediche, nello specifico l’Hennè neutro (Cassia) è utilissimo come condizionante per la chioma. Oltre a ristrutturarla, contrasta efficacemente l’effetto crespo ed è ottimo sia come ingrediente aggiunto ai prodotti per capelli già pronti (come shampoo o balsami), sia come impacco puro, che risolve più di qualsiasi altra cosa al mondo la problematica della chioma crespa e ribelle. Oltre all’Henné, ottima contro l’effetto crespo è l’Amla.
  • Condizionanti efficaci sui capelli ribelli, come il Behentrimonium chloride o Behenamidapropyl Dimethylamine sono ingredienti che aiutano sia a districare la chioma, che a mantenerla in ordine. Uno di questi due condizionanti è lo stesso usato anche nel famoso balsamo concentrato attivo Biofficina Toscana, molto noto per le sue proprietà ristrutturanti ed anche disciplinanti per la chioma.
  • Estratti vegetali che contengono mucillagini, come ad esempio gli infusi di Altea e Lino, svolgono un’azione disciplinante senza appesantire i capelli.
  • Gomme vegetali ad azione anti-statica, come la gomma di Guar, sono particolarmente utili nei prodotti ad azione anti-crespo (specialmente per lo styiling).
  • Alcuni oli vegetali o esteri di derivazione vegetale (come il Caprylic Triglyceride) sono utili per ammorbidire la chioma e nutrirla, rendendola quindi meno secca e più disciplinata. Una buona quantità di oli e burri vegetali non dovrebbe mai mancare nei balsami e nelle maschere per capelli secchi e crespi, cosa che spesso accade quando si tratta di cosmetici di scarso valore, magari scelti soltanto perché senza siliconi.

Anche se questi ingredienti sono particolarmente utili per domare i capelli crespi, è sempre bene valutare la formula del prodotto che si intende acquistare nella sua interezza.

Specialmente se avete i capelli ribelli e danneggiati, prediligere prodotti per capelli crespi eco bio può sensibilmente migliorare la situazione della vostra chioma. Spesso l’effetto crespo è segnale del fatto che i capelli non sono sufficientemente idratati, anche se a voi può sembrare il contrario. Se avete da poco sospeso i siliconi, l’effetto crespo è molto frequente: i capelli danneggiati si mostrano per quel che sono e dovete avere un po’ di pazienza per prendervene cura adeguatamente e vedere dei buoni risultati.

Il mio consiglio è quello di selezionare uno shampoo con buon INCI e investire maggiormente nell’acquisto di balsami-maschere, scegliendoli ricchi di ingredienti idratanti oltre che condizionanti. Purtroppo molto spesso alcuni prodotti da supermercato (ad esempio i balsami Garnier) sono senza siliconi, ma al contempo piuttosto “vuoti” e quindi utili soltanto a tamponare leggermente il problema anziché risolverlo definitivamente. Volendo spendere poco, piuttosto arricchite la vostra dose volta per volta con un buon olio vegetale, così da supplire alla carenza di sostanze idratanti e rigeneranti per la chioma.

Nell’ambito dell’eco bio ci sono anche dei prodotti appositamente creati per combattere l’effetto crespo dei capelli. Alcuni esempi sono lo Shampoo anti-crespo Aloe & Arancio Essere-Bioart (arricchito con estratti vegetali dall’effetto ammorbidente e condizionante per la chioma) e la Lozione anticrespo Biofficina Toscana. Nell’ambito dei prodotti da supermercato, vi consiglio invece la maschera Schultz che contiene la gomma di Guar e la Pappa Reale, due ingredienti condizionanti che aiutano a “domare” l’effetto crespo specialmente sui capelli normali-secchi. Pur non essendo eco bio, è una maschera senza siliconi e oltre a condizionare la chioma, le dona anche un leggero nutrimento (difficile da trovare per la maggior parte dei balsami da supermercato, tranne alcune eccezioni).

Io spero che quest’articolo vi sia stato utile: ci metto una gran parte del mio tempo a scrivere e sono felice di farlo, soprattutto se posso aiutarvi con dei consigli utili!

Ecco perché tengo in grande considerazione il vostro feedback sincero e tutti i vostri messaggi sia su Facebook che via e-mail.

Come sempre vi mando un grande bacio e vi aspetto nel prossimo post!

Deborah

 

Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo con i tuoi amici! Grazie.





Lasciami un tuo commento



Prodotti per capelli crespi: come scegliere i migliori?

di Debyvany91 Tempo di lettura: 3 min
1
Make up bio... la natura sulla pelle!